Donne migranti e lavoro: Lavoratorio

Molte donne migranti che vivono nel nostro territorio sono relegate in lavori poco qualificati e segreganti. Ciò le espone ad una duplice esclusione: economica e sociale.

Spesso queste donne hanno alle spalle un’istruzione elevata ed un passato lavorativo qualificato.

Migrano dai loro paesi spinte dalla necessità e/o dal mito del benessere, ma spesso subiscono l’oscuramento della loro identità, sia sul piano personale che su quello professionale.

Lavoratorio è uno spazio in cui le partecipanti possono, con l’aiuto delle conduttrici, uscire dall’oscuramento subito e ritrovare o trovare le loro competenze spendibili nel mercato del lavoro . Scoprire le proprie risorse potrà permettere ad ognuna di loro di divenire consapevole del proprio valore e di migliorare il senso di autostima.

Quando

A partire da settembre 2014, ogni sabato dalle 16.00 alle 19.00 per un totale di 6 incontri di gruppo e alcuni incontri individuali

Luogo

Casa dell’Intercultura via Farini 1 Rimini.

Cosa si fa

Prima fa

Content here.
Content here.
Content here.

se. Si ricostruisce il proprio percorso lavorativo attraverso la scrittura autobiografica per riportare alla luce le scelte professionali, le esperienze compiute, i riconoscimenti ricevuti, i successi e gli insuccessi maturati. Si scriverà di lavoro nelle sue più diverse dimensioni.

Seconda fase. Si viene accompagnate nella produzione del proprio bilancio delle competenze, utile a mettere in atto il cambiamento desiderato.

Terza fase. Si impara a proporsi nel mondo del lavoro: dalla ricerca al colloquio.

Prima di iniziare il nostro Lavoratorio

Si prevedono degli incontri con le singole interessate al fine di costruire il gruppo di donne che intraprenderà il percorso.

Chi conduce gli incontri di Lavoratorio

Fulvia Gemmani formatrice, esperta di metodologie autobiografiche

Monica Paliaga, psicologa del lavoro ed esperta in coaching

Dora Kotai, laureata in psicologia, si occupa di formazione di adulti, presidente dell’associazioneVite in transito

Informazioni e adesioni

Lella Rossi segretaria ViT 331.9471234

La partecipazione è gratuita

Scarica il volantino